Shopping cart
€0,00

Caduta dei capelli: Cause e cure naturali.

Caduta dei Capelli

Caduta dei capelli: Cause e cure naturali.

Caduta dei capelli. La caduta dei capelli è un problema che può colpire uomini e donne di tutte le età. Si stima che circa il 40% degli uomini e il 25% delle donne soffrano di questo problema, per una serie di fattori, tra cui:

Alopecia: può essere di natura androgenetica  o ereditaria ed è la forma più comune di caduta dei capelli.
Ormoni: i cambiamenti ormonali, come quelli che si verificano durante la menopausa, possono portare alla caduta dei capelli.
Stress: lo stress può influire negativamente sulla salute dei capelli, provocandone la caduta.
Dieta: una dieta squilibrata, povera di nutrienti essenziali, può contribuire alla caduta dei capelli.
Patologie: alcune patologie, come la tiroide, possono causare la caduta dei capelli.
Terapie mediche: alcuni farmaci, come i chemioterapici, possono causare la caduta dei capelli.

Nutrienti per la salute dei capelli

Alcuni nutrienti essenziali per la salute dei capelli includono:

Vitamine del gruppo B, come biotina, vitamina B6 e B12, fondamentali per la crescita dei capelli. Si trovano in cereali integrali, frutta, verdura e legumi.
Zinco, importante minerale per la salute dei capelli, presente in carne, pesce, latticini e cereali integrali.
Selenio, minerale antiossidante che protegge i capelli dai radicali liberi, presente in noci, semi e pesce.
Cisteina e metionina, aminoacidi essenziali per la produzione di cheratina, presente nei capelli. Aiutano a proteggere dai danni causati dai radicali liberi.
Acido folico, vitamina B essenziale per la crescita cellulare, che contribuisce alla produzione di nuove cellule dei capelli.
Rame, minerale che mantiene la pigmentazione dei capelli, presente in alimenti come frutta secca e legumi.
Vitamina PP (niacina), antiossidante che protegge dai danni causati dai radicali liberi.
Betaglucani d’avena, fibre solubili che hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.
Ferro, minerale fondamentale per la produzione di emoglobina, che trasporta l’ossigeno nel sangue e previene la caduta dei capelli.
Fungo Reishi, con proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e immunostimolanti. Gli integratori alimentari a base di Reishi possono contrastare la conversione dell’ormone testosterone in diidrotestosterone (DHT), responsabile dell’alopecia androgenetica.

Questi nutrienti, se assunti in modo appropriato, possono contribuire a prevenire la caduta dei capelli e a mantenere la salute del cuoio capelluto.

COME ASSUMERLI? E IN CHE QUANTITÀ?
L’unica formulazione così completa, in Italia, è rappresentata da Krinesia!
Krinesia è l’equivalente di più di 10 anni di studi, osservazioni scientifiche e metanalisi.
Krinesia è un integratore alimentare naturale in formulazione compresse, che contrasta la caduta dei capelli, ma migliora anche la qualità di pelle e la velocità di crescita delle unghie.
Cliccando sul link, potrai accedere al Kit completo, con l’aggiunta della Lozione Krinesia, e SOLO per questo mese potrai ricevere:
– 10€ di sconto con il codice KRINESIA sul kit completo;
– Una video consulenza gratuita con un nostro professionista;
– Assistenza continua da parte di un nostro Biologo.

Non perdere questa offerta! 

Kit Cura e Benessere Capelli

Acquisto su Amazon:

 

Fonti scientifiche:
Pizzino G, Irrera N, Cucinotta M, Pallio G, Mannino F, Arcoraci V, Squadrito F, Altavilla D, Bitto A. Oxidative Stress: Harms and Benefits for Human Health. Oxid Med Cell Longev. 2017;2017:8416763. doi: 10.1155/2017/8416763. Epub 2017 Jul 27. PMID: 28819546; PMCID: PMC5551541.

Suzuki T. Regolazione della barriera intestinale da parte dei nutrienti: il ruolo delle giunzioni strette. Anim Sci J. 2020 gennaio-dicembre;91(1):e13357. doi: 10.1111/asj.13357. PMID: 32219956; ID PMC: PMC7187240.

Salehi B, Mishra AP, Nigam M, Sener B, Kilic M, Sharifi-Rad M, Fokou PVT, Martins N, Sharifi-Rad J. Resveratrolo: un’arma a doppio taglio nei benefici per la salute. Biomedicine. 9 settembre 2018;6(3):91. doi: 10.3390/biomedicines6030091. PMID: 30205595; ID PMC: PMC6164842.

Gillessen A, Schmidt HH. Silimarina come trattamento di supporto nelle malattie del fegato: una revisione narrativa. Avv. Ther. 2020 aprile;37(4):1279-1301. doi: 10.1007/s12325-020-01251-y. Epub 2020, 17 febbraio. PMID: 32065376; ID PMC: PMC7140758.

Velussi M, Cernigoi AM, De Monte A, Dapas F, Caffau C, Zilli M. Il trattamento a lungo termine (12 mesi) con un farmaco antiossidante (silimarina) è efficace sull’iperinsulinemia, sul fabbisogno di insulina esogena e sui livelli di malondialdeide nei diabetici cirrotici pazienti. J Hepatol. 1997;26(4):871–879. doi: 10.1016/S0168-8278(97)80255-3.

Lucena MI, Andrade RJ, de la Cruz JP, Rodriguez-Mendizabal M, Blanco E, Sanchez de la Cuesta F. Effetti della silimarina MZ-80 sullo stress ossidativo in pazienti con cirrosi alcolica. Risultati di uno studio clinico randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo. Int J Clin Pharmacol Ther. 2002;40(1):2–8. doi: 10.5414/CPP40002.

Muzes G, Deak G, Lang I, Nekam K, Niederland V, Feher J. Effetto della terapia con silimarina (Legalon) sul meccanismo di difesa antiossidante e sulla perossidazione lipidica nella malattia epatica alcolica (protocollo in doppio cieco) Orv Hetil. 1990;131(16):863–866.

Vetvicka V, Garcia-Mina JM, Proctor M, Yvin JC. Acido umico e glucano: protezione contro il danno epatico indotto dal tetracloruro di carbonio. JMed Food. 2015;18(5):572–7.

Sun SS, Wang K, Ma K, Bao L, Liu HW. Un polisaccaride insolubile proveniente dallo sclerozio di Poria cocos migliora l’iperglicemia, l’iperlipidemia e la steatosi epatica nei topi ob/ob attraverso la modulazione del microbiota intestinale. Chin J Nat Med. 2019;17(1):3–14.

Nakashima A, Sugimoto R, Suzuki K, Shirakata Y, Hashiguchi T, Yoshida C, et al. Attività antifibrotica di Euglena gracilis e paramylon in un modello murino di steatoepatite non alcolica. Scienza dell’alimentazione Nutr. 2019;7(1):139–47.

Suchecka D, Harasym J, Wilczak J, Gromadzka-Ostrowska J. Attività epato- e gastro-protettiva dell’avena purificata 1–3, 1–4-beta-d-glucani di diverso peso molecolare . Int J Biol Macromol . 2016; 91 : 1177–85.

Siddiqui S, Ahmad R, Khan MA, Upadhyay S, Husain I, Srivastava AN. Potenziale citostatico e antitumorale della polpa di datteri Ajwa contro le cellule HepG2 di carcinoma epatocellulare umano. Sci Rep. 2019;9(1):245.

Elsonbaty SM, Zahran WE, Moawed FS. Il beta-glucano irradiato con raggi gamma modula la segnalazione dei bersagli molecolari del carcinoma epatocellulare nei ratti. Tumore Biol. 2017;39(8):1010428317708703.

Angelica Kuria, Xin Fang, Mei Li, Hedong Han, Jia He, Jan Olav Aaseth e Yang Cao (2020) L’assunzione di selenio con la dieta protegge dal cancro? Una revisione sistematica e una meta-analisi di studi prospettici basati sulla popolazione, Critical Reviews in Food Science and Nutrition, 60:4, 684-694, DOI: 10.1080/10408398.2018.1548427.

Cai, X., Wang, C., Yu, W. et al. Esposizione al selenio e rischio di cancro: una meta-analisi e meta-regressione aggiornate. Sci Rep 6, 19213 (2016). https://doi.org/10.1038/srep19213.

Kil MS, Kim CW, Kim SS. Analisi delle concentrazioni sieriche di zinco e rame nella caduta dei capelli. Ann Dermatol. 2013 novembre;25(4):405-9. doi: 10.5021/ad.2013.25.4.405. Epub 2013 30 novembre. PMID: 24371385; ID PMC: PMC3870206.

Desai SC, Sheth RA, Udani PM: “Nutrizione e anomalie dei capelli” in: Orfanos CE, Montagna W., Stuttgen G. (a cura di) “Hair Research” Springer-Verlag, New York, 1981: 257-265.

Bologna Mauro: “Manuale Merck” E.S.I. Bologna, 1984: 921-1225.

Marliani A. et al: “I Capelli” Etruria Medica, Firenze, 1989: 117-132.

Andreassi L. “Ipoalimentazione e pelle” Min. Derm. 1965; 40:205.

Sissi Wachtel-Galor et al. – Fitoterapia: aspetti biomolecolari e clinici. 2a edizione – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK92757/

Dorothy McMeekin – La percezione del Ganoderma lucidum nella cultura cinese e occidentale – https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0269915X04004069

X Bao et al. – Studi strutturali e immunologici di un importante polisaccaride dalle spore di Ganoderma lucidum (Fr.) Karst – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/11403089/

Yihuai Gao et al. – Effetti del ganopoly (un estratto polisaccaridico del Ganoderma lucidum) sulle funzioni immunitarie nei pazienti affetti da cancro in stadio avanzato – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/12916709/

Wenbo Tang et al. – Uno studio randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo su un estratto di polisaccaride di Ganoderma lucidum nella nevrastenia – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15857210/

Almohanna HM, Ahmed AA, Tsatalis JP, Tosti A. Il ruolo delle vitamine e dei minerali nella caduta dei capelli: una revisione. Dermatol Ther (Heidelb). 2019 marzo;9(1):51-70. doi: 10.1007/s13555-018-0278-6. Epub 2018 dicembre 13. PMID: 30547302; ID PMC: PMC6380979.

González-Saldivar G, Rodríguez-Gutiérrez R, Ocampo-Candiani J, González-González JG, Gómez-Flores M. Manifestazioni cutanee della resistenza all’insulina: da una posizione biochimica a una diagnosi e gestione clinica. Dermatol Ther (Heidelb). 2017 marzo;7(1):37-51. doi: 10.1007/s13555-016-0160-3. Epub 2016, 5 dicembre. PMID: 27921251; ID PMC: PMC5336429.

Grymowicz M, Rudnicka E, Podfigurna A, Napierala P, Smolarczyk R, Smolarczyk K, Meczekalski B. Effetti ormonali sui follicoli piliferi. Int J Mol Sci. 28 luglio 2020;21(15):5342. doi: 10.3390/ijms21155342. PMID: 32731328; ID PMC: PMC7432488.

Consigli
Articolo precedente
Perdita di Capelli: strategie per sconfiggere la Calvizia
Articolo successivo
Stanchezza dopo influenza: come recuperare le energie?
Verified by MonsterInsights