Shopping cart
€0,00

Reflusso laringofaringeo: cos’è e come si cura?

Come combattere il reflusso gastroesofageo? Scopri i rimedi!

Il reflusso laringofaringeo è una condizione medica in cui il contenuto dello stomaco, come acidi e enzimi, risale nell’esofago, raggiungendo fino alla gola e alle vie aeree. Questo fenomeno può causare una serie di sintomi fastidiosi, tra cui tosse cronica, raucedine, sensazione di un nodo in gola e difficoltà a deglutire.

A differenza del reflusso gastroesofageo (GERD), in cui si avverte un bruciore di stomaco, il reflusso laringofaringeo spesso non presenta questo sintomo. Questo perché il contenuto dello stomaco può risalire fino alla gola senza fermarsi nell’esofago, rendendo la diagnosi più difficile.

Le cause del reflusso laringofaringeo sono varie, tra cui dieta, stile di vita, e condizioni mediche preesistenti. Le opzioni di trattamento variano a seconda della gravità dei sintomi e possono includere cambiamenti nella dieta e nello stile di vita, farmaci e, in alcuni casi, interventi chirurgici.

Quali sono le cause del reflusso laringofaringeo?

Il reflusso laringo-faringeo può essere causato da una serie di fattori. Uno dei più comuni è la disfunzione del sistema di barriera gastroesofageo, che normalmente impedisce il ritorno del contenuto dello stomaco nell’esofago e nella gola. Quando questo sistema non funziona correttamente, gli acidi e gli enzimi dello stomaco possono risalire, causando il reflusso.

Altri fattori possono includere abitudini alimentari non salutari, come mangiare pasti abbondanti o consumare cibi piccanti, grassi, cioccolato, caffeina e alcol, che possono rilassare il muscolo che chiude l’ingresso allo stomaco. Anche il fumo di sigaretta può contribuire al reflusso laringo-faringeo.

Le condizioni mediche preesistenti, come l’obesità, l’ernia iatale, il diabete e la gravidanza, possono aumentare il rischio di sviluppare il reflusso laringo-faringeo. Infine, alcuni farmaci, tra cui quelli per l’ipertensione, l’angina e i sedativi, possono rilassare il muscolo dello sfintere esofageo inferiore, facilitando il reflusso.

Come prevenire il reflusso?

Evitare il reflusso laringofaringeo può richiedere alcuni cambiamenti nello stile di vita e nelle abitudini alimentari. Ecco alcuni suggerimenti:

  1. Modificare la dieta: Evitare cibi e bevande che possono rilassare lo sfintere esofageo inferiore, come cibi grassi, cioccolato, caffeina e alcol. Inoltre, evitare di mangiare pasti abbondanti o di mangiare troppo vicino all’ora di andare a letto.
  2. Mantenere un peso sano: L’obesità può aumentare la pressione sullo stomaco e favorire il reflusso. Mantenere un peso sano può aiutare a prevenire il reflusso laringofaringeo.
  3. Smettere di fumare: Il fumo può rilassare lo sfintere esofageo inferiore e favorire il reflusso. Smettere di fumare può ridurre il rischio di reflusso laringofaringeo.
  4. Evitare farmaci che favoriscono il reflusso: Alcuni farmaci possono rilassare lo sfintere esofageo inferiore. Se si sospetta che un farmaco possa causare o peggiorare il reflusso, è importante discuterne con il medico.
  5. Alzare la testa del letto: Dormire con la testa leggermente sollevata può aiutare a prevenire il reflusso notturno.

Trattare la partologia

Nel trattamento trattamento della patologia, emerge un’importante prospettiva che valorizza gli approcci naturali. Oltre alla dieta, si evidenza l’utilità di sostanze naturali come lo zenzero e l’aloe vera. Lo zenzero, noto per favorire la motilità gastrica e ridurre la formazione di gas intestinale, offre benefici significativi. Similmente, l’aloe vera, con le sue proprietà cicatrizzanti e protettive per la mucosa esofagea, rappresenta una risorsa preziosa nel trattamento del reflusso. importanti sono alcuni principi attivi, tra cui l’acido ialuronico e la griffonia, che contribuiscono a idratare e proteggere la mucosa.

un prodotto che rispecchia tutte queste caratteristiche è Esogel, formulato con ingredienti naturali e mirato a colpire diverse sfaccettature del reflusso gastroesofageo. Questo approccio integrato, che esclude l’uso di prodotti contenenti alluminio e altri additivi nocivi, si propone di trattare il reflusso in modo completo e naturale, riducendo il rischio di effetti collaterali.

reflusso laringofaringeo; reflusso laringofaringeo cura; prevenire il reflusso laringofaringeo; reflusso laringofaringeo sintomi; cause del reflusso laringofaringeo

Acquista su Amazon

Contattaci

Non categorizzato
Articolo precedente
Reflusso faringolaringeo: cos’e?
Articolo successivo
Pancia gonfia dopo mangiato? come risolvere
Verified by MonsterInsights